Provare per credere

Due laici che si amano. Mimmo e Cinzia. Che scoprono come Dio davvero abiti nella loro carne, nel loro cuore e nella loro mente. E ad un certo punto sentono che possono fare qualcosa per testimoniare la bellezza di amarsi in Cristo. Da quasi 10 anni, in più di venti città italiane, molte persone ritrovano possibilità di rianimare la loro fede, di re-innamorarsi di Cristo, restando dentro a quell’amore bello e umano che già vivono. Da Manfredonia, l’esperienza di “Ingannevole come l’amore”, un esempio di come i laici possano avere spazi impensabili nella evangelizzazione.

a cura di Gilberto Borghi

Ti amo, mi ami, amiamoci

Nuove coniugazioni della pastorale famigliare

 La storia dell’associazione “Ingannevole come l’amore” (IcA) inizia nel 2009, quando Mimmo Armiento e Cinzia Amoruso, laici cristiani felicemente sposati di Manfredonia, sentono il desiderio di rendere partecipi altri della gioia della loro nuzialità.

Leggi tutto: Ti amo, mi ami, amiamoci